Sunday, September 18, 2016

Cadillac Ranch Exposed Project. Una Cattedrale Laica Americana.








Ad una ventina di minuti dal centro di Amarillo, Texas, percorrendo la I-40 Ovest per oltre 10 miglia, si arriva all’uscita tra la 60 e la 62, ci si infila sulla strada laterale chiamata Frontage I-40, e non prima di un’inversione di senso di marcia, si fa fermare la macchina davanti ad un cancello simile ad un tornello con una sorta di sistema a doppia entrata. Nel 1973 un uomo di nome Stanley Marsh, definito in più resoconti di stampa “miliardario eccentrico”, contattò il collettivo Ant Farm di stanza a San Francisco e con tre dei principali membri - Chip Lord, Hudson Marquez e Doug Michels, decise di comprare dieci Cadillac prodotte dal 1948 al 1963 e di conficcarle con il muso nel terreno. Le Cadillac sono allineate e disposte secondo la precisa angolazione della Piramide di Cheope, Giza, Egitto. Le macchine si trovano ad una cinquantina di metri dall’entrata, e il breve cammino circondato da delle basse coltivazioni, serve come percorso di avvicinamento alla installazione. Una volta che si è davanti, che ci si mette alla giusta distanza, si ha il quadro completo e si può contemplare questa autentica Cattedrale Laica Americana. Negli Stati Uniti ci sono almeno un altro paio di luoghi che hanno quest’unica, irripetibile specificità (Heidelberg Project a Detroit e Outdoor Desert Art Museum a Joshua Tree), ma il Cadillac Ranch per il suo contesto storico, geografico e sociale, riesce a spingersi ai confini - anche se sono passati oltre quarant’anni, il sito non è più quello originario, le auto-reliquia hanno cambiato svariate volta verniciature e tinte - i confini di quello che veniva chiamato Sogno Americano e che io chiamerei oggi, modo di vivere americano, o modo di pensare americano. Il fatto di averle disposte nell’angolazione stessa della Piramide di Giza non fu arbitrario: se le piramidi erano dei colossali monumenti, delle tombe eterne erette per uomini-dei, con il fine di durare nei millenni, il Ranch è il frutto astratto di quella che è stata la civiltà dominante del mondo nell’ultimo secolo, ed in particolare dell’Occidente. E non è un caso che installazioni di arte all’aperto come i due esempi di Detroit e Joshua Tree (e l’arte di strada con i suoi graffiti etc. a New York & a Los Angeles?), siano presenti sul suolo statunitense e non su quello europeo. Ma il Cadillac Ranch va oltre. La sua metafisicità collima con quella della Rothko Chapel, Houston, una cappella aconfessionale aperta a tutte le religioni fino alle preghiere di chi è privo di qualsiasi senso religioso. Semplicisticamente, qualcuno potrebbe ancora dire che è un non-luogo. Credo che sia esattamente l’opposto, perfino qualcosa di più dell’opposto. Con queste dieci Cadillac sepolte per un terzo nel terreno si è davanti ad una rappresentazione estatica della vita americana, nei suoi connotati fondanti ed essenziali, nei suoi elementi ultimi: la terra delle opportunità con l’estensione, il potere e la crudeltà del territorio su cui si traccia una frontiera ideale, spinta sempre più in là verso un orizzonte che non si vede, che non termina e che quindi non esiste, che non può avere un punto fermo di arrivo ma solo di transizione; la costante ed irrefrenabile propagazione, affermazione e permeazione del capitalismo con le sue distrazioni, le disuguaglianze, le contraddizioni che cadono in sperequazioni ed in ingiustizie; la possibilità di espressione, l'inclinazione al confronto e la convinzione che un sistema più aperto e libero per l’individuo sarà sempre meglio di un altro in cui sono presenti forti limitazioni nel campo dei diritti e delle possibilità economiche; l’idea, vera o meno, che sia una nazione e un popolo sotto la guida di Dio; infine lo stato di critica, la capacità di profonda auto-critica come mezzo di rigenerazione e di rinascita della società stessa. Cadillac Ranch,1974. Amarillo, Texas, USA.







Tropical










Fame










Cadillac Ranch 19 (LSS 018)








Cadillac Ranch 19 (LSS 018)









Cadillac Ranch 18 (LSS 017)










Cadillac Ranch 17 (LSS 016)









Cadillac Ranch 16 (LSS 014)











Buddie Guys











Cadillac Ranch 15 (LSS 014)










That Birdie












Cadillac Ranch 14 (LSS 013)










Moisture-Laden









Sunday, September 11, 2016

Blind Faith










530 Bourbon













French-man →










Cadillac Triptych













Sodas









Cadillac Ranch 13 (LSS 012)









Bus Slow








River Liquor










Last Ditch










At Second Hand











Cadillac Ranch Frontal Overview












Liquor Beer










RTA









Amboy Last









State Law Stop









An Algiers Dream










Slices








Red Hot Barb Wire









Percussive










Cadillac Ranch 12 (LSS 011)










Purifoy Half-Circle









Bridge Little Tale








Same Ol' Nola